project:

Wine label series

Un poggio ventoso e un terreno di tufo e d’argilla. Il volo delle foglie nel vento e il passo spensierato di un bovino. Dove molti ci avrebbero visto il niente, loro ci hanno impiantato un vigneto e hanno fatto nascere un azienda vitivinicola: Cantine Aita. È così che nascono i loro vini: un mix di visione e pazienza, una scommessa che ha saputo integrarsi con l’ambiente circostante. Il Progetto delle nuove etichette dei vini di Cantine Aita mette insieme i piccoli tasselli he compongono la storia del vigneto. Il filo conduttore di tutta la nuova identità è un sasso levigato dall’acqua: ce ne sono molti in giro per le vigne. Raccontano storie di un tempo in cui il terreno era baciato dal fiume. Ma non solo. Sulle etichette è disegnata una foglia di quercia, di quelle che il vento fa volare nell’aria. E poi la sagoma di un bovino e quella di un pesce, due testimoni della storia del terreno. Questi piccoli segni primordiali riproducono parte dell’ecosistema del vigneto su ciascuna bottiglia. In una vista d’insieme, è possibile ricostruire una propria visione del vigneto, ricca di suggestioni. La denominazione e l’annata, di lato e in verticale, offrono le coordinate per orientarsi tra i vini. Le etichette sono fustellate, stampate su carta uso-mano e impreziosite con lamine oro e argento, più UV lucido. I colori caldi giocano con le trasparenze del vetro, conferendo alle bottiglie slancio ed eleganza.
client:

Aita

type of work:

Label design

sector:

Wine

when?

2020

sound

0